Regione Veneto, turismo e industria.

01/06/2021

Il Veneto è la principale regione turistica italiana, sia per le montagne (la regina del turismo è Cortina d'Ampezzo) e le città d'arte, sia per le spiagge, da Caorle a Jesolo, dal Lido di Venezia a Sottomarina di Chioggia. La regione è anche una delle zone più industrializzate e ricche d'Europa: l'economia è indirizzata soprattutto alle esportazioni, quindi è legata a tutto il mondo, e in questo continua la tradizione della Serenissima Repubblica di Venezia (la più lunga repubblica della storia, durata oltre mille anni), che per secoli è stata un ponte tra l'Europa e l'Oriente, dalla Grecia alla Cina. In Veneto ci sono gioielli culturali antichi, come Venezia, Verona, Padova e molte altre città; ma Venezia è anche una delle capitali della cultura moderna: la Biennale è un'istituzione che organizza mostre d'arte e di architettura, il Festival del cinema e gli incontri annuali delle avanguardie musicali e teatrali.

Venezia è considerata la città più bella del mondo.

Venezia è senza dubbio la città più attraente di questa regione. Molta dell'attenzione si concentra proprio su questa città magica, la più grande sfida dell'uomo alla natura: una città costruita sulla sabbia, in mezzo all'acqua, con una quantità di palazzi e oggetti d'arte che non ha eguali nel mondo. 

La baia di Venezia, è visitato dai turisti che amano i suoi contrasti.

In Veneto però esistono anche altre bellissime città: oltre a quelle indicate nella cartina, ci sono piccole "città murate", cioè cittadine in cui resistono ancora le mura costruite secoli fa, e che hanno conservato i loro interni quasi sfidando il tempo. Inoltre ci sono centinaia di ville, dove i ricchi veneziani trascorrevano l'estate: le più famose sono quelle costruite da Palladio nel Cinquecento (nell'immagine), un modello per molta dell'architettura ufficiale del mondo, a cominciare dalla Casa Bianca di Washington. Si possono passare mesi in Veneto visitando luoghi bellissimi ma spesso poco conosciuti, e lo sanno bene i molti stranieri che hanno scelto il Veneto (come succede anche per la Toscana, G10) come terra in cui vivere qualche mese all'anno o addirittura tutta la vita!  

Città indimenticabili e uniche, nei colori e nella loro storia.

Storia Il Veneto fu per oltre un millennio indipendente (Repubblica Veneta); in seguito, dopo una breve parentesi austriaca e francese (1797-1814), e un'autonomia durata alcuni decenni come Regno Lombardo-Veneto sotto l'Impero austriaco, nel 1866, secondo i termini dell'accordo di pace che fece seguito alla Guerra austro-prussiana, il Veneto venne assegnato alla Francia che lo cedette al Regno d'Italia. Dalla fine dell'Ottocento in poi ebbe luogo un'intensa emigrazione di veneti all'estero a causa della estrema povertà della regione. La prima e la seconda guerra mondiale lasciarono sul territorio gravissimi danni, interi paesi vennero cancellati lungo la linea del Piave, così come in montagna, mentre le campagne risultavano incolte e spopolate. 

Il carnevale di Venezia, a piazza San Marco.

Occupato dalle truppe germaniche, il territorio veneto divenne terreno delle azioni di guerriglia durante la Resistenza partigiana (Verona divenne una delle capitali della RSI). Grazie alla resa incondizionata dell'occupante tedesco il 29 aprile 1945 il Veneto venne infine liberato dal nazi-fascismo e con l'entrata in vigore il 1º gennaio 1948 della Costituzione della Repubblica Italiana, nella nuova organizzazione dello Stato venne prevista la creazione del Veneto come regione a statuto ordinario. 

Un percorso nella storia e influenze di varie culture diverse.

Durante gli anni cinquanta l'attività industriale di Porto Marghera iniziò a riprendersi dalle devastazioni portate dal conflitto, fino a raggiungere la massima espansione negli anni sessanta. Il Veneto ha conosciuto una fortissima espansione economica sin dal secondo dopoguerra, e oggi è sede di importanti attività industriali e terziarie. Le attività agricole (frumento, mais, frutta, ortaggi) e zootecniche (Bovini, Suini) sono ancora di rilievo, e sono molto meccanizzate. 

Treviso e provincia sono anche la prima area d'Italia per l'abbigliamento giovanile, con il gruppo Benetton. Importanti sono anche le attività di turismo, nelle località balneari di Jesolo, Bibione, Eraclea Mare, Sottomarina, nelle località montane di Cortina d'Ampezzo, Pieve di Cadore, Asiago, nelle città d'arte e sul lago di Garda. 


Cosa ricordi di questi argomenti? 

a. Cosa rappresenta il turismo per il Veneto?

b. Para sull'arte moderna a Venezia: quale evento succede ogni due anni? 

c. Cos'è Mestre?

d. Cosa sono le ville palladiane?

e. Cosa successe a interi paesi veneti durante la seconda guerra mondiale? 

f. Come era chiamata Venezia nel passato?

g. Venezia era un ponte culturale fra il mondo occidentale e quale continente?

h. Il Veneto non sempre è stato italiano, di quale altra nazionalità è stato?

i. Come si chiamavano gli uomini che formavano la resistenza contro il nazi-fascismo?